m
Attendere prego......

Ritratto di Max1936

Max1936

Un sognatore che vuol cambiare il mondo

Sono un doppio cittadino svizzero e italiano. Mi piace il confronto tra la realtà italiana e quella svizzera, soprattutto nella prospettiva socio-economica. M’interessano i meccanismi comportamenti (individuali e collettivi), non i dati e i numeri. Prediligo le proposte costruttive, anche nelle piccole faccende della vita. Credo alla forza del fattore umano nei rapporti interpersonali.

Età: 82     Genere: M
Lingue: Francese | Tedesco | Italiano
Cerco/offro: Conoscenza reciproca | amicizia | collaborazione imprenditoriale | collaborazione intellettuale
Istruzione: Laurea triennale
Religione:
Tipo psicologico:
Sessualità: Eterosessuale
Membro di:
Tempo da ultima visita: 4 anni
Nazione: Switzerland   Stato/Provincia: Ticino
Città: Mendrisio    Codice postale: CH-6850
Nome Skype: visibile solo per utenti registrati
Professione: Professionista
Fumatore: No
Relazione corrente: Coniugato
Convivo con: Con coniuge o partner
Risposte all'autointervista: 128  
Sito web personale: visibile solo per utenti registrati
Contatta Max1936Aggiungi Max1936 ai miei preferiti

Autointervista  

Introduzione
I miei interessi, hobby, abitudiniRelazioni umane, rapporti fra le persone, italianità, microcosmo Canton Ticino; confronto fra la conturbata, tuttavia dinamica, realtà italiana e la serafica Svizzera
Dettagli su cosa cerco e offroAmicizie costruttive, persone con le quali portare avanti un progetto "inventarsi una società migliore"
Cose che mi preoccupano per la mia vitaInfrangere il muro dell'incomunicabilità
Cose che mi preoccupano per la vita di tutti gli esseri umaniCrescente divario fra privilegiati e disagiati/bisognosi
La mia personalità
Il mio temperamento e carattereRiflessivo, ma nel contempo viscerale, socievole
Cosa trovo di buono/bello nella vitaAmo la vita che si osserva nel creato (piante, animali, ecc.), mi sono rassegnato a fare a meno delle piccole gioie che sono il sale dell’esistenza
Cosa trovo di cattivo/brutto nella vitaL'assordante silenzio, spetta sempre a me fare il primo passo nel confronto degli altri. Sul piano generale la situazione di abbandono di disagio di tante persone attraverso il mondo, l'inquinamento in tutte le sue forme, il dilagare della mala vita organizzata...
Preferisco guidare o essere guidato?Fino ai 40 anni preferivo essere guidato, dopo non più
Quanto sono conformistaAnticonformista
Quanto sono ordinato e incline alla disciplinaOrdinato, non sempre disciplinato
Quanto è importante per me la sinceritàSempre sincero
Quanto sono gelosoNon ho motivi di essere geloso
Quanto sono invidiosoLa mia è invidia mista di ammirazione per le cose belle (case, oggetti…) possedute dall’altro, o per le sue qualità che io non ho… ma non è amarezza di non averle per me
Quanto sono arrogante o presuntuosoArrogante mai
Quanto sono pigroParecchio
Quanto mi considero creativoTroppo, mi viene un'idea al giorno (ammesso che ciò sia creatività)
Quanto ho paura di morireNon accetto di invecchiare, ma non ho paura di morire
Quanto cerco di adattarmi alla società così com'è e quanto cerco di cambiarlaFaccio il possibile per cambiarla
Quanto sono narcisistaMolto
Le mie preferenze e i miei gusti
Cosa apprezzo di più in una personaLa spontaneità; il sorriso che viene dal cuore
Generi di letture preferitiSaggistica
Le mie vacanze preferite (luoghi, attività, compagnie ecc.)Mare
Film che mi piaccionoLe storie romantiche
I miei tipi di musica preferitiLirica
I miei luoghi preferitiLago, mare, siti collinari
Persone che considero come modelli da imitarePapa Francesco
I miei sport praticati preferitiFaccio ginnastica ogni giorno, mi piacerebbe la bicicletta, purtroppo al minimo ostacolo cado
I miei sport preferiti come spettatoreCalcio
Forme di nutrizione scelte (vegetariana, vegana, onnivora ecc.)Antipasti, pesce, dolci
Tradizioni che mi piaccionoIl Natale cristiano
Tradizioni che non mi piaccionoIl Natale consumistico
I miei artisti (pittori, scultori, architetti, fotografi ecc.) preferitiNon ho preferenze aprioristiche: credo che l’arte debba esprimere il bello, la poesia l’emozione
I miei oggetti preferitiQuadri "famigliari" (=in casa da tanto tempo), dizionari
I miei comici e umoristi preferitiMi piace piuttosto la comicità di situazione; da bambino, al circo, tutti ridevano di fronte ai pagliacci, io mai
I miei registi cinematografici preferitiNon ho preferenze, reagisco al contenuto
Le mie fonti di informazione e giornalisti preferitiNon ho preferenze, reagisco al contenuto
Le mie citazioni preferiteSono tantissimi
I miei filosofi preferitiTutti, tranne Voltaire e Auguste Comte
Le mie città preferiteAd esempio Siena, Lucca, Volterra, Otranto, Lecce, Concarneau, Parigi
I miei sentimenti
Le mie paureHo un’infinità di ossessioni (si dice così?) per cose del tutto assurde
Cose che mi appassionanoConversare
Cosa non potrei mai perdonareLa crudeltà
Quanto sopporto la solitudine, con quale frequenza mi sento soloSempre e mai (spiegazioni a voce)
Cose che mi annoianoFare la spesa, girare per negozi
Cose che mi frustranoL’isolamento
Cose che mi addoloranoLo stato del mondo, la cementificazione
Cose che mi commuovonoLa cordialità delle persone semplici
Cose che mi fanno ridereLe battute di spirito
Cose che non posso tollerareLa cattiveria, la meschineria
Tipi di persone che odio o disprezzoDirei piuttosto persone che non sopporto: la gente vaccinata contro il sorriso; quella nascosta dietro l’alibi della cosiddetta privacy
Cosa provo per gli esseri umani in generaleCompassione per i più bisognosi, profonda rabbia nei confronti della sufficienza dei benpensanti
Come reagisco all'aggressività e alle offese altrui verso di meCi rimango male, replico, se provo stima per l'interlocutore
Come reagisco alle accuse e alle criticheReplico, se provo stima per l'interlocutore; tento di spiegare, non di giustificarmi
Cose che mi fanno intenerireGli animali
Cosa mi piace del mio lavoroLa creatività, scrivere
I miei desideri e le mie motivazioni
I miei desideriSerenità (anche nel “mondo”)
Quanto sono soddisfatto della vita che faccioAbbastanza, sono consapevole di essere un privilegiato
Cose che mi piacerebbe imparareSolfeggio, storia della musica, funzionamento degli strumenti musicali
I miei progettiSimbolo simpatia
Cosa vorrei cambiare della mia emotivitàNon arrabbiarmi per stupidaggini
I miei bisogni insoddisfatti o conflittualiBisogno di allargare la mia sfera relazionale
Cose che vorrei sapereCapire perché NON CAPISCO il libro "Cent’anni di solitudine" di Gabriel García Márquez, Premio Nobel 1982
Cosa farei se avessi 100 milioni di euroPartecipare a 100 progetti d’interesse generale
Cosa voglio fare prima di morireInteragire di più con altre persone, non solo con quelle che già conosco
Sogni e passioni a cui ho rinunciatoVivere in Toscana
I miei rapporti sociali
Quanto ho bisogno dell'approvazione degli altriProbabilmente molto, altrimenti vorrebbe dire che degli altri me ne frego
Cosa mi aspetto da un amico, cos'è per me la vera amiciziaCapacità d’ascolto, condivisione d’interessi
Cosa faccio per il bene comuneQualche obolo ai canali di carità organizzata; aiuti spiccioli ad alcuni anziani soli, ad esempio portandoli a fare la spesa
In cosa vorrei essere riconosciuto / apprezzatoCapacità progettuale nell'ambito dei rapporti interpersonali
Cosa sono disposto ad offrire gratuitamenteAscolto, confidenza, appoggio professionale (ammesso che serva) a chi ha obiettivi nei quali mi riconosco
Mi sento abbastanza riconosciuto / apprezzato dalle persone a me vicine?
Quanto mi ritengo capace di capire quello che gli altri si aspettano o desiderano da meNon sempre l'altro si aspetta qualche cosa da me, ma quando capita credo di saperlo cogliere
Persone che mi hanno aiutato e a cui sono gratoUna mia ex-segretaria e un mio cliente che mi hanno prestato soldi sulla fiducia quando ero al verde
Quanto penso di soddisfare le aspettative e i desideri delle persone a me vicine?Non si può mai dare abbastanza!
La mia storia
I miei successiConseguimento in gioventù di due lauree in solo tre anni e mezzo…. ormai retrocesse a lauree brevi
Scelte di cui mi sono pentitoEssermi messo in società con un amico di cui ammiravo il carisma, confondendolo con virtù commerciale
Persone contro cui ho combattutoNon combatto contro le persone, semmai contro il Sistema con la S maiuscola con valenza di minuscola
Cose che ho donatoSoldi ai figli
Libri che mi hanno cambiato la vitaAlcuni libri mi hanno lasciato l’impronta, ma quello che mi ha cambiato la vita è stato il mio incontro con l’Italia quando avevo 30 anni ed ero ancora uno Svizzero "sceso dalle montagne" (nel senso metaforico)
Cose che ho realizzato, costruito, prodottoAll’infuori dello stretto ambito famigliare purtroppo nulla, nonostante continui tentativi
Errori che ho commessoQuando ero giovane, tante volte non ho saputo cogliere le occasioni di contatto con alcune persone che mi volevano bene o mi stimavano
Le mie autovalutazioni
Le mie virtù e i miei pregiGentilezza, disponibilità verso gli altri
I miei difetti e viziArrabbiarmi per sciochezze
Quanto mi sento utile e a chiA mia moglie, talvolta ai miei figli, molto più raramente a qualche conoscente
In cosa mi ritengo non competitivo o incapaceNon sono capace di replicare al volo, sul momento, nel confronto dialettico; capacità di sintesi (mi dicono così coloro che richiedono il mio aiuto); capacità di scrivere lettere (niente a che vedere con i post!); insofferenza
In cosa mi ritengo competitivo, capaceCapacità di sintesi (mi dicono così coloro che richiedono il mio aiuto); capacità di scrivere lettere (niente a che vedere con i post!)
In cosa mi sento diverso dagli altriConsapevolezza sociale: continua riflessione su possibili rimedi contro le conseguenze del dilagante fenomeno di assurdi e cattiverie che colpisce l’umanità e il Pianeta
Quanto mi ritengo libero da gabbie mentaliMolto, credo
La mia etica
I miei principi eticiQuelli cristiani
Cosa penso dell'evasione fiscale da un punto di vista eticoFalso problema perché gran parte degli evasori sono piccolini che evadono per sopravvivere. I grossi evasori "peccano".... tranne quelli che investono i fondi sottratti in operazioni utili per la collettività.
La mia opinione sulla prostituzioneVa assolutamente sradicata la prostituzione-schiavitù, fornendo alternative "civili" ai "clienti". Non case chiuse o zone-ghetto, ma pubblici esercizi (bar, ecc.) che si offrono come luoghi di ritrovo per chi cerca compagnia... (sottointeso da cosa nasce cosa). La pubblicità comune in rete può aiutare i clienti a individuare i posti "giusti".
La mia opinione sulla pornografiaBisognerebbe trovare il modo di impedire (oscurando i siti) la pedopornografia, il coinvolgimento di minorenni o di animali
La mia opinione sull'omosessualità e la bisessualitàIl bisessuale è un giocherellone che dovrebbe far in modo che il suo comportamento non metta in crisi il suo rapporto di coppia. Per gli omosessuali, il problema è degli altri che non li devono escludere dai rapporti sociali e interpersonali. Cosa possibile per l'omosessuale dal comportamento composto, "tranquillo"
Cosa penso dell'abortoUn dramma per la donna
Cosa penso dell'altruismo e dell'egoismoL'altruismo è ormai una necessità, l'egoismo è un difetto individuale, l'egocentrismo (autoreferenzialità) è il difetto maggiore dei nostri tempi
Cosa penso sulla tortura e in particolare se possa essere ammissibile in casi particolariLa tortura non è mai ammissibile
Cosa penso della poligamiaMeglio gli sporadici rapporti extraconiugali che non "cambiare moglie" dopo tanti anni di matrimonio per potersi prendere una giovane
Le mie idee e opinioni
Il mio orientamento religiosoCristiano
Cosa penso del matrimonioSecondo me chi sposa deve fare di tutto perché sia un legame indissolubile
Credo nel destino? Credo che tutte le cose seguano un piano predeterminato? Che nulla succede per caso?Credo piuttosto che ognuno abbia una sua missione, piccola o grande che si
Il mio orientamento politicoTrasversale
Chi penso sia responsabile dei mali della societàColoro che usano la sopraffazione e hanno un comportamento auto-referenziale, inoltre chi ancora non ha capito il concetto di risorse (risorse > ricchezza)
Cosa penso sia l'intelligenza, come la definireiOltre al significato etimologico (saper distinguere, saper scegliere) è la capacità di intuito, di non fidarsi solo del proprio ragionamento
Cosa penso del consumo di droghe e della loro eventuale legalizzazioneUn assurdo, ho scritto recentemente su FB un mio pensiero al riguardo, invitando i genitori di dire ai figli adolescenti ‘Se un compagno ti prende in giro perché ancora non hai mai provato a fumare, fai finta di niente, non dargli ascolto. Se qualcuno, vedendoti triste, ti offre qualche cosa per tirarti su il morale, fai finta di niente, lascia perdere”
Cosa penso dell'amore, come lo definireiRapporto bellissimo che non deve escludere gli altri rapporti sociali (molte coppie, soprattutto anziane o single di ritorno, si chiudono completamente su se stesse; tragedia poi per chi rimane solo…. al maschile perché di solito è un problema dell’uomo, più che della donna)
Il mio orientamento filosoficoLiberale
Penso che senza di me la società sarebbe migliore o peggiore?Non cambierebbe nulla visto che sono solo un puntino fra gli 8 miliardi di individui presenti sul Pianeta
Cosa penso che un individuo possa fare per migliorare la societàOsservare, pensare con la propria testa, interagire con gli altri, anziché limitarsi a proporre di cambiare l’esistente ordinamento normativo-istituzionale per migliorare le cose
Cosa penso della masturbazioneInevitabile surrogato del maschio troppo solo. Non so perché non lo ammetto per le donne…
Cosa penso della psicologia, della psicoterapia, degli psicologi e degli psicoterapeutiSono discipline che non ho mai approfondite, però mi disturba il fatto che molti(?) più che come uno strumento tendano a considerarle come un toccasana…. Chi sente di aver problemi, anche grossi, dovrebbe farsi forza da solo prima di correre dallo psi (come dicono i francesi)
Le mie opinioni sull'astrologiaNon m'interessa
Le mie opinioni sull'esoterismo e la magiaNon m'interessa
Le mie opinioni sulla reincarnazioneNon credo alla reincarnazione
Le mie opinioni sulle religioni diverse dalla miaNon ho mai approfondito
Cosa penso del libero arbitrio (una realtà o un'illusione?)Una realtà
Le mie opinioni sugli introversi e gli estroversiCredo che la maggioranza degli individui non appartenga chiaramente a una delle due categorie. Determinante l'ambiente in cui si cresce. Oggi il conformismo dominante, ligio alla cosiddetta privacy, mortifica l'estroversione. Tutti si chiudono nel proprio guscio.
Penso che l'Uomo sia fondamentalmente buono o cattivo?Forse solo una stretta minoranza di individui è naturalmente portata alla cattiveria (più o meno psicopatici?). Gli altri nascono "neutri", saranno le circostanze della vita (sopratutto famigliare?) a farli diventare buoni o cattivi.
Cosa penso della modaNon faccio molto caso alla moda. Non mi piace la moda dei tatuaggi.
Miscellanea
Le cose che ritengo più importanti per una vita degna di essere vissutaL'affetto e l'attenzione degli altri
Di quanto tempo libero dispongoMolto legato a mia moglie e alla famiglia, libero per il resto
Alcuni libri che ho letto negli ultimi 12 mesiRacconti o saggi di stampo storico o socio-economico
Consigli che cerco di dare a me stessoDi essere meno insofferente di fronte alle piccole sciocchezze della quotidianità
Consigli che do agli altri in generaleDi guardare oltre al proprio orticello
Cosa prevedo succederà nel mondo nei prossimi trent'anniL'avvento di un progetto entusiasmante per l'umanità (riconquista dei deserti e delle terre aride, non conquista del Pianeta Marte) oppure, al contrario, un irrigidimento sempre maggiore e deleterio dei comportamenti individuali
Cosa direi a Dio se esistesseQuello che dico in ogni mia preghiera quotidiana: "aiutami a fare quello che DEVO fare" ("devo", non "posso" e tanto meno "voglio")
Cosa vorrei dire a tutti gli esseri umaniDi guardare oltre al proprio orticello
Cosa penso di questo sitoBuono, interessante, stimola la riflessione, un invito per fuoruscire dal conformismo mentale
Domande che aggiungerei al questionarioSi potrebbe aggiungere o rielaborare certe domande, ad esempio su argomenti come la poesia, la pranoterapia, il naturismo... Ma in tal caso meglio spezzettare il questionario in più parti, perché le domande sono già tante